Dal Comune quasi 350.000 euro agli enti religiosi, l’85% a quelli cattolici


Ennesimo regalo di Palazzo D’Accursio per la Curia. Pubblicato il bando che mette a disposizione degli enti religiosi il 7% degli oneri di urbanizzazione secondaria.

01 settembre 2010 - 19:30

Il Comune di Bologna regala 344.154 euro agli enti religiosi della città. Palazzo D’accursio ha infatti pubblicato oggi il bando per l’assegnazione alle varie confessioni della quota del 7% degli oneri di urbanizzazione secondaria, pari appunto a 344.154 euro. Si tratta di soldi che possono essere usati per “interventi di costruzione o ripristino degli edifici destinati ad attrezzature religiose, con particolare riferimento ai valori monumentali e storici”, ma anche per l’acquisizione di aree o immobili che, secondo gli strumenti urbanistici comunali, sono destinati ad “attrezzature di interesse collettivo destinate al culto”. Per attrezzature religiose, si specifica nel bando, “si intendono gli edifici per il culto e le opere parrocchiali, gli istituti religiosi educativi ed assistenziali per bambini e anziani, le attrezzature per attivita’ culturali, ricreative e sportive”.

Nessuna sorpresa nella ripartizione dei 344.154 euro. Ad accaparrarsi quasi tutto sarà la Chiesa cattolica, a cui e’ riservato l’85% dei soldi  messi a bando per interventi in zone che ricadono nel territorio del Comune capoluogo. Il restante 15% dovranno spartirselo le altre confessioni religiose “in proporzione alla rilevanza finanziaria dei programmi di intervento che si intendono effettuare”.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati