Da Vienna / Decine di identificazioni e cinque arresti


Aggiornamenti dai nostri corrispondenti a Vienna dopo la straordinaria giornata di mobilitazione che ieri ha visto 10.000 studenti paralizzare il summit dei ministri dell’istruzione.

12 marzo 2010 - 14:03

Dopo il grande corteo e i blocchi diffusi di ieri, con 10.000 studenti di tutta Europa giunti a Vienna per contestare il summit sul Bologna process, sarebbero cinque le persone arrestate dalla polizia austriaca (oltre a decine di fermi per identificazione). Tra gli arrestati non risultano esserci studenti italiani.

Nella mattinata di oggi i manifestanti si sono man mano spostati al campus principale per le assemblee e i workshop. Circola l’idea di un nuovo corteo, questa sera, per protestare contro gli interventi di ieri da parte della polizia. Domani, invece, potrebbe svolgersi un presidio sotto l’ambasciata italiana a Vienna per ribadire che “Dietro quello scudo ci siamo ancora tutt*”, visto che a Torino prosegue il processo contro gli studenti coinvolti nell’operazione Rewind dopo il G8 University summit dello scorso maggio.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati