Culture / Una canzone per Francesco [audio]


“11 marzo, per Francesco” è la canzone dedicata a Francesco Lorusso, ucciso dai Carabinieri nel marzo ’77, eseguita dalla Tinello Band di Bologna. Tra gli altri audio l’intervento di Haidi Giuliani verso le iniziative a Genova.

20 marzo 2011 - 16:19

DSCN0275Su Zic.it la registrazione originale della prima esecuzione di “11 marzo, per Francesco”: la canzone inedita dedicata a Francesco Lorusso che la Tinello Band ha presentato al Vag61 di Bologna nel corso di una serata organizzata nel 34° anniversario dell’uccisione di Francesco per mano dei Carabinieri, in via Mascarella, l’11 marzo’77. Il brano è liberamente tratto da un testo della poetessa Carla Castelli ed arrangiato da Carlo Lojodice. Dice Chiara, una delle voci della Tinello Band: “Mi piace molto il ritornello della canzone per Francesco. ‘No, non erano sguardi piegati… Dava forza la forza dei sogni… Quella storia non si è mai interrotta… Continuiamo compagni la lotta’. Dice con la retorica ‘positiva’ della musica che ricordare non è un esercizio di nostalgia. Che commemorare non è un modo laico per creare martiri e santi. Ricordare è raccontare… E il migliore, il più semplice, il più diretto dei linguaggi è la musica. Il filo che lega passato e presente, il linguaggio comune tra le generazioni. I componenti del nostro gruppo ne sono un calzante esempio. Questo è il modo che abbiamo scelto per DSCN0240ricordare Francesco, e le lotte di quegli anni. Per non dimenticare e soprattutto per continuare… ‘Quella storia non si è mai interrotta, continuiamo compagni la lotta!’”.

Dalla stessa serata pubblichiamo anche l’audio di Stefano Saviotti che con la Tinello Band esegue la sua “In un antico palazzo”. La canzone fu scritta nel carcere di San Giovanni in Monte di Bologna e venne cantata in pubblico una sola volta, durante il concerto in piazza dell’Unità per il convegno contro la repressione del settembre 1977.

DSCN0225Infine, oltre all’audio dei reading di Stefano Tassinari (dal suo libro “L’amore degli insorti”) ed  Elio Perrone, l’intervento di Haidi Giuliani (“Certo Francesco e Carlo erano molto diversi, ma l’assassinio di Francesco e quello di Carlo si assomigliano in un modo impressionante e per tutti e due non si è fatta giustizia”) che introduce le iniziative in preparazione a Genova per i dieci anni dal G8 del 2011.
.
.
> Ascolta gli audio:



Articoli correlati