Costa romagnola / “Tratta e sfruttamento, dagli hotel al mercato del sesso”


“L’utilizzo della tratta ai fini del reclutamento di mano d’opera proveniente dall’est europeo, e quello destinato al mercato del sesso, hanno un denominatore comune: lo sfruttamento.” La denuncia di Rumori Sinistri.

14 giugno 2011 - 12:53

Costa Romagnola : tratta e sfruttamento, dagli hotel al mercato del sesso

L’arresto a Cesenatico dell’albergatore accusato di sfruttamento della prostituzione e favoreggiamento all’immigrazione clandestina, ci suggerisce alcune riflessioni su temi che l’associazione Rumori Sinistri in questi ultimi tre anni, grazie allo sportello per i lavoratori stagionali, ha sviscerato in più occasioni.

L’utilizzo della tratta ai fini del reclutamento di mano d’opera proveniente dall’est europeo, e quello destinato al mercato del sesso, hanno un denominatore comune: lo sfruttamento.

Le modalità di reclutamento di schiavi e schiave piazzati per soddisfare due settori diversi, sono identiche.

La vicenda che ha riempito le pagine di cronaca in questi ultimi giorni ci restituisce ancora una volta il volto efferato di chi in nome di un profitto illegale fa leva sui bisogni primari delle vittime utilizzando l’estorsione come forma di ricatto.

Sarebbe interessante conoscere le modalità di reclutamento delle vere cameriere ai piani impiegate attualmente all’Hotel Casanova, ed il loro trattamento economico………..

Lo scorso anno l’Hotel K2 fu al centro di vicende legate allo sfruttamento dei lavoratori ed al mancato pagamento degli stipendi. In quell’occasione il presidente di Adac Giancarlo Barocci, prese le distanze da un fenomeno che non poteva coinvolgere gli albergatori associati ad Adac dal momento che l’associazione aveva rifiutato la richiesta di adesione del K2 per mancanza di credenziali.

Un argomentazione un po’ riduttiva e insufficiente rispetto ad un fenomeno che ogni affiora in maniera sempre più frequente.

L’inchiesta pubblicata sull’Espresso ed il lavoro dello sportello informativo condotto da Rumori Sinistri ci restituiscono un panorama diverso: sfruttamento strutturale e funzionale finalizzato all’abbattimento dei costi del lavoro per il mantenimento di prezzi competitivi nel mercato dell’industria turistica.

A proposito l’Hotel Casanova è associato ad Adac.

I volontari e le volontarie dello Sportello Stagionali

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati