Corteo a Coccaglio (BS): United Colors of Christmas


Manifestazione antirazzista nel paese dell’infame operazione White Christmas: rastrellamento casa per casa dei migranti irregolari entro Natale. Ripubblichiamo il comunicato d’indizione.

26 novembre 2009 - 23:21

White Christmas è il nome che l’amministrazione comunale di Coccaglio ha scelto per lanciare una caccia al migrante porta a porta iniziata lo scorso 25 ottobre – e che terminerà il giorno di Natale.

Il sindaco Franco Claretti ha dichiarato a mezzo stampa di voler “iniziare a fare un po’ di pulizia”, nonostante Coccaglio sia un paese dove l’immigrazione non ha mai rappresentato un problema di “sicurezza” o di “ordine pubblico”.

Si tratta, evidentemente, di un’iniziativa di stampo neorazzista, presentata nella convention milanese dei sindaci leghisti il 24 ottobre alla presenza del ministro Maroni, il quale l’ha portata ad “esempio” che altre realtà locali dovrebbero imitare, come peraltro hanno già fatto alcuni comuni limitrofi (Castrezzato e Castelcovati).

Il caso di Coccaglio è un esempio di come governo, istituzioni e mass media, per nascondere i veri problemi che affliggono il Paese (crisi del sistema di produzione, cassa integrazione, licenziamenti di massa ecc.), si fanno complici dell’affermazione di una nuova forma di razzismo. Un razzismo diffuso a livello sociale e culturale, ora alimentato e potenziato dai recenti dispositivi legislativi, che lo istituzionalizzano.

Ma White Christmas non è il solo provvedimento istituzionale di matrice razzista messo in campo sul nostro territorio nell’applicazione delle recentissime leggi in materia di sicurezza. A Palazzolo sull’Oglio, un’associazione nata sotto la benedizione del (dis)onorevole Borghezio, il cui presidente si ispira alla tradizione nazifascista, si sta attivando per la gestione delle ronde di sorveglianza del territorio.

Eppure a Coccaglio, come in tanti altri luoghi, c’è chi non accetta di subire passivamente questo clima di apartheid. Sono in primo luogo i fratelli e le sorelle migranti, le diversi componenti della società civile, le associazioni, i sindacati, le forze politiche, tutti quegli attori sociali, culturali e politici che rifiutano questa arroganza istituzionale, che nulla ha a che fare con i valori della nostra Costituzione.

Pertanto invitiamo la popolazione a partecipare alla Manifestazione che si svolgerà per le vie del comune di Coccaglio Sabato 28 Novembre 2009, contro l’utilizzo di questi strumenti che mettono a rischio la convivenza civile.

Aderiscono : Sportello Immigrati CGIL-Centro Sociale 28 Maggio – Rete Antifascista Provinciale di Brescia – Gruppo Tutela Ambiente – G.P.L. di Cazzago S.M. –Sinistra di Gussago- Gruppo Donne Immigrate – Rifondazione Comunista, Federazione di Brescia – Altre Voci – Coordinamento della Sinistra di Cazzago S.M. – Associazione Migranti di Coccaglio – Sinistra Critica – Rete 28 Aprile – Associazione Antirazzista 3 Febbraio – Socialismo Rivoluzionario – Comitato Solidale e Antirazzista “Gli amici di Oriella” – Associazione Nazionale di Solidarietà Sri Lanka/Italia – Associazione Diritti Per Tutti di Brescia – S.D.L. – COBAS – Centro-sinistra di Capriolo – Forum Marocchino per l’Integrazione in Italia – CGIL “CF GOMMA” – Donne della Franciacorta – Associazione Terre Unite – Radio Onda d’Urto – Centro Sociale Magazzino 47 – Associazione Integrazione Culturale-ARCI Ragazzi Brescia – Tavolo della Pace Montorfano Franciacorta –Amici della Natura G . I . A .N – Kollettivo Studenti in Lotta – Collettivo 40tette

White Christmas è il nome che l’amministrazione comunale di Coccaglio ha scelto per lanciare una caccia al migrante porta a porta iniziata lo scorso 25 ottobre – e che terminerà il giorno di Natale.

Il sindaco Franco Claretti ha dichiarato a mezzo stampa di voler “iniziare a fare un po’ di pulizia”, nonostante Coccaglio sia un paese dove l’immigrazione non ha mai rappresentato un problema di “sicurezza” o di “ordine pubblico”.

Si tratta, evidentemente, di un’iniziativa di stampo neorazzista, presentata nella convention milanese dei sindaci leghisti il 24 ottobre alla presenza del ministro Maroni, il quale l’ha portata ad “esempio” che altre realtà locali dovrebbero imitare, come peraltro hanno già fatto alcuni comuni limitrofi (Castrezzato e Castelcovati).

Il caso di Coccaglio è un esempio di come governo, istituzioni e mass media, per nascondere i veri problemi che affliggono il Paese (crisi del sistema di produzione, cassa integrazione, licenziamenti di massa ecc.), si fanno complici dell’affermazione di una nuova forma di razzismo. Un razzismo diffuso a livello sociale e culturale, ora alimentato e potenziato dai recenti dispositivi legislativi, che lo istituzionalizzano.

Ma White Christmas non è il solo provvedimento istituzionale di matrice razzista messo in campo sul nostro territorio nell’applicazione delle recentissime leggi in materia di sicurezza. A Palazzolo sull’Oglio, un’associazione nata sotto la benedizione del (dis)onorevole Borghezio, il cui presidente si ispira alla tradizione nazifascista, si sta attivando per la gestione delle ronde di sorveglianza del territorio.

Eppure a Coccaglio, come in tanti altri luoghi, c’è chi non accetta di subire passivamente questo clima di apartheid. Sono in primo luogo i fratelli e le sorelle migranti, le diversi componenti della società civile, le associazioni, i sindacati, le forze politiche, tutti quegli attori sociali, culturali e politici che rifiutano questa arroganza istituzionale, che nulla ha a che fare con i valori della nostra Costituzione.

Pertanto invitiamo la popolazione a partecipare alla Manifestazione che si svolgerà per le vie del comune di Coccaglio Sabato 28 Novembre 2009, contro l’utilizzo di questi strumenti che mettono a rischio la convivenza civile.

Aderiscono : Sportello Immigrati CGIL-Centro Sociale 28 Maggio – Rete Antifascista Provinciale di Brescia – Gruppo Tutela Ambiente – G.P.L. di Cazzago S.M. –Sinistra di Gussago- Gruppo Donne Immigrate – Rifondazione Comunista, Federazione di Brescia – Altre Voci – Coordinamento della Sinistra di Cazzago S.M. – Associazione Migranti di Coccaglio – Sinistra Critica – Rete 28 Aprile – Associazione Antirazzista 3 Febbraio – Socialismo Rivoluzionario – Comitato Solidale e Antirazzista “Gli amici di Oriella” – Associazione Nazionale di Solidarietà Sri Lanka/Italia – Associazione Diritti Per Tutti di Brescia – S.D.L. – COBAS – Centro-sinistra di Capriolo – Forum Marocchino per l’Integrazione in Italia – CGIL “CF GOMMA” – Donne della Franciacorta – Associazione Terre Unite – Radio Onda d’Urto – Centro Sociale Magazzino 47 – Associazione Integrazione Culturale-ARCI Ragazzi Brescia – Tavolo della Pace Montorfano Franciacorta –Amici della Natura G . I . A .N – Kollettivo Studenti in Lotta – Collettivo 40tette

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati