Concerto nazirock il 12 dicembre


Provocazione nel quarantennale della strage fascista di Piazza Fontana: i “Nessuna resa” in via Riva Reno

01 dicembre 2009 - 10:41

(dal blog dell’Assemblea Antifascista Permanente di Bologna)

Ai neofascisti piacciono gli anniversari. A quanto pare ogni 12 dicembre, nell’anniversario della Strage di Piazza Fontana, cercano di agire qualche miserevole provocazione.

L’anno scorso, il 12 dicembre 2008, CasaPound cercò di presentare a Bologna un libro-intervista al terrorista nero Concutelli, uno dei fondatori di Ordine Nuovo, proprio l’organizzazione che eseguì la strage di Piazza Fontana. Un caso di provocazione esplicita. Anzi, di rivendicazione allusiva.

Quest’anno i neofascisti preferiscono invece la provocazione in musica. Il 12 dicembre è infatti previsto a Bologna un concerto della band lucchese «Nessuna Resa» al Club Anni 80 in Via Riva di Reno 3/c – indirizzo che alcuni mesi fa corrispondeva alla sede elettorale di Forza Nuova. «Il nome Nessuna Resa», ha dichiarato la banda nazirock, «incarna perfettamente il più sano e genuino spirito fascista, cioè quello di non arrendersi mai qualunque o chiunque ti ostacoli».

Per essere “non conformi”, sono davvero privi di fantasia! In realtà questi concerti, musicalmente squallidi, per i neofascisti sono soltanto l’occasione di ronde, violenze, intimidazioni, aggressioni, pestaggi, nelle strade limitrofe all’evento. Come è accaduto a più riprese con le esibizioni dei «Legittima Offesa» (vedi 1 e 2). È ora di dire basta! Nessun “concerto” fascista avveleni le strade di Bologna!

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati