Cobas: “La Coin di via Rizzoli non è sicura”


Il sindacato di base scrive ad Ausl e Vigili del fuoco per chiedere un “intervento urgente” al negozio, in questi giorni molto affollato: le uscite di sicurezza, ad esempio, “sono ostruite da scatoloni e materiale vario”.

16 dicembre 2011 - 19:44

Urge immediato intervento per mancanza di sicurezza nel negozio Coin di Bologna filiale di bologna di via Rizzoli 7.

Su segnalazione della clientela e di lavoratori e lavoratrici Coin, nonché per esserne stati testimoni oculari, siamo a richiedere un intervento urgente presso il suddetto negozio che in questi giorni di festa è particolarmente frequentato ed affollato, sarà aperto domani sabato e anche domenica, poiché:

– tutte le uscite di sicurezza ai vari piani sono ostruite da scatoloni e materiale vario, se per disgrazia avvenisse un incendio o altro , le persone non avrebbero vie di fuga;

Inoltre denunciamo:

– mancanza di sicurezza ai sensi della legge 81/ 2000 rispetto all’ambiente di lavoro poiché le scale usate del personale non sono a norma di legge;

– i magazzini piccoli hanno scaffalature sporche e non a norma;

– ascensori e scale mobili che spesso si bloccano;

– i bagni del personale e per la clientela sono sporchi con maniglie rotte e piastrelle rotte e porte che non si aprono;

• Il sistema del condizionamento dell’aria spesso non funziona e ha filtri sporchi.

Questa situazione esiste da molto tempo, nonostante altre denuncie negli anni, il Coin espone giornalmente dipendenti e precari a gravi rischi per la salute e la sicurezza individuale e collettiva, non da meno, espone la clientela, data l’apertura al pubblico tutti i giorni compresa la domenica, ed essendo il Coin un rinomato negozio del centro molto frequentato in particolare in questo periodo di feste natalizie. Possiamo testimoniare che spesso la clientela si lamenta col personale.

Per i motivi sopra esposti chiediamo un intervento urgente prima che succeda l’irreparabile, chiediamo un incontro urgente con voi per definire gli interventi possibili, lamentiamo l’assenza o nostra mancata conoscenza che esista Rls.

Cobas Bologna

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati