Cie, liberata la donna che fuggì da un marito violento in Senegal


Ngom era rinchiusa nel centro di via Mattei, ieri la decisione di un giudice di pace de La Spezia.

12 agosto 2010 - 20:22

Madre di sei figli, senegalese, Ngom era arrivata in Italia dodici anni fa dopo esser fuggita da un marito aguzzino. Reclusa per settimane nel Cie di via Mattei, la donna è stata liberata a seguito della decisione di da un giudice di pace de La Spezia. Come ha spiegato lei stessa raggiunta al telefono da Radio Blackout di Torino, è potuta tornare nel paese della Lunigiana dove ha un lavoro come badante.

La sua storia era stata raccontata anche in un recente presidio davanti alla prefettura, come caso esemplificativo delle conseguenze delle politiche xenofobe del governo italiano sulla pelle dei migranti, che assumono tratti particolarmente drammatici quando colpiscono donne vittime di abusi o di tratta.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati