Cesena / Stagionali, a Cesenatico presidio alla sede del gruppo Coppola


Chiuso il Mosè di Rimini, tensione tra i lavoratori dello Zodiaco. Oggi presidio alla sede del gruppo Coppola.

01 settembre 2010 - 19:54

Da Torre Pedrera a Cesenatico aspettando, domani, la chiusura del Maracaibo di Rivazzurra. Prosegue la mobilitazione dei lavoratori stagionali degli alberghi affiliati al gruppo Costa Romagna, da giorni al centro delle polemiche per via degli stipendi non pagati ai lavoratori e di gestioni tutt’altro che trasparenti. Ieri il Mosè di Rimini è stato chiuso dalla Polizia municipale e oggi, come promesso, gli attivisti di Rumori Sinistri e Paz (insieme alla Filcams-Cgil) hanno presidiato il grattacielo di Cesenatico dove ha sede il gruppo Coppola, legato sia a Costa Romagna sia alla societa’ Business Travel srl di Thomas e Massimo Cavalli. Rifiutata ogni richiesta di incontro.

Intanto gira voce che ad alcuni lavoratori degli hotel Mose’, Zodiaco e K2 siano stati consegnati alcuni acconti sugli stipendi arretrati. Allo Zodiaco, però, sembra ci siano stati momenti di tensione tra i lavoratori e uno di loro avrebbe addirittura minacciato il suicidio.

>  Nell’ambito del progetto inCassati!, promosso da Vag61 in collaborazione con Zic, prosegue la rubrica che raccoglie esperienze di resistenza e di lotta portate avanti dai lavoratori colpiti dalla crisi.

La redazione di Zeroincondotta

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati