Castorama, i precari si organizzano: no ai licenziamenti


Il Castorama del centro Navile intende chiudere e licenziare tutti i precari, che però si sono autotorganizzati contro il licenziamento: subito centinaia di firme di solidarietà raccolte tra i clienti.

17 novembre 2009 - 00:28

casInizia la lotta dei precari del Castorama Lame del centro commerciale Navile. “Ci e’ stato comunicato che il 31 dicembre il Castorama Lame chiude e tutti i precari verranno mandati a casa”, spiega Fabiano, uno dei dipendenti coinvolti. E’ già partita una raccolta firme per raccogliere la solidarieta’ dei clienti: in un solo giorno le firme hanno superato quota 400.

Nonostante “il fatturato negli ultimi tempi e’ aumentato”, spiega Fabiano, Castorma Lame “sta chiudendo, il negozio e’ già in vendita e sappiamo che i dipendenti a tempo indeterminato verranno smistati tra i Leroy Merlin di Casalecchio e del Meraville, mentre i tempi determinati vanno a casa”. Si tratta di una quindicina di lavoratori, che alla notizia dei licenziamenti hanno dato vita ad un comitato spontaneo, senza il coinvolgimento di sindacati: semplicemente “le precarie e i precari di Castorama”.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati