Brescia / Migranti occupano il sagrato del Duomo


Dopo l’abolizione della Circolare Manganelli, che negava il soggiorno a chi avesse ricevuto un decreto di espulsione, ricomincia la lotta dei migranti “della gru” perché la prefettura si decida a rilasciare i permessi

22 maggio 2011 - 18:50

> Il comunicato dell’Associazione Diritti per Tutti

Ora basta! Dopo l’ennesimo incontro infruttuoso con funzionari della Prefettura di Brescia, sabato mattina 21 maggio, gli immigrati e gli antirazzisti del Presidio sopra e sotto la gru e dell’associazione Diritti per tutti hanno deciso di cominciare un presidio permanente sul sagrato del Duomo ottenendo, dopo un iniziale momento di titubanza, l’appoggio del Vescovo alla richiesta di avviare al piu’ presto il rilascio dei permessi di soggiorno per tutti i migranti che avevano avuto il rigetto per la condanna di inottemperanza al foglio di espulsione. Durante il giorno hanno partecipato al presidio alcune centinaia di persone,circa 20 di notte. Il presidio continuera’ fino a quando non ci saranno fatti nuovi o segnali di apertura da parte della Prefettura. L’iniziativa di mobilitazione ha anche altri obiettivi:per i permessi di soggiorno per tutti gli immigrati truffati durante la sanatoria 2009; per la liberazione immediata di Harjinder Singh, migrante indiano del presidio, gia’ detenuto per circa tre mesi nel CIE di Gradisca d’Isonzo e successivamente riarrestato per una vecchia condanna per clandestinita’ divenuta definitiva; per ottenere verita’ e giustizia per la morte del trentaseienne senegalese Elhdy Seydou Gadiaga avvenuta nella cella di sicurezza del comando dei carabinieri di Brescia il 12 dicembre 2010 (a quasi 6 mesi ancora non si conoscono i risultati dell’autopsia).

Tutti i migranti e gli antirazzisti sono invitati a partecipare al presidio in Piazza Duomo e a dare disponibilita’ anche per i turni di presenza.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati