Blitz all’Unicredit: “Rifiuta il debito!”


Gli attivisti dell’Assemblea popolare indignata lasciano sacchi neri della spazzatura davanti a una filiale Unicredit [foto]

16 settembre 2011 - 14:01

Alla vigilia dell’AntiBanksDay, giornata in cui a New York è stata annunciata l’occupazione di Wall Street e azioni si svolgeranno presso molte borse mondiali, una ventina di attivisti dell’Assemblea Popolare Indignata di Piazza del Nettuno, allo slogan “Rifiuta il debito” ha depositato decine di sacchi della spazzatura davanti alla filiale Unicredit di via Rizzoli.

“Siamo venuti a restituire il debito a chi l’ha creato, le banche ne sono le principali artefici”, spiegavano al megafono.

Sul volantino distribuito in via Rizzoli si legge: “Rivendichiamo un sistema diverso in cui il debito non schiacci l’esistenza delle persone, dove le banche non possono fare e disfare a loro piacimento scaricando il costo delle loro azioni sulla gente comune tramite le manovre economiche inique dei governi.”

L’iniziativa, specifica il testo, “è una delle tappe nel percorso che condurrà al 15 Ottobre giorno di partecipazione democratica globale”

Dopo circa mezz’ora, gli indignati hanno lasciato la filiale portandosi via i sacchi neri, e dando appuntamento alle 19 per un’assemblea pubblica al Nettuno.

> La foto inviataci in redazione:

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati