Bartleby, “una ricchezza per la città di Bologna”


Lo spazio autogestito promuove tre giorni di dibattiti e cultura mentre si avvicina la scadenza della convenzione con l’Ateneo. Venerdì 30 settembre’011 “Notte bianca letteraria” da mezzanotte alle otto del mattino.

24 settembre 2011 - 17:31

Tre giorni di dibattiti e cultura per “aprire Bartleby alla città, mostrare come Bartleby sia un posto in cui si produce cultura e sapere quotidianamente”. Mentre sta per scadere la convenzione con l’Università e i vertici dell’Ateneo restano in silenzio, lo spazio autogestito di via San Petronio Vecchio 30 annuncia che “dal 28 al 30 settembre tra le aule universitarie e Bartleby verranno proposte assemblee nelle quali si discuterà del ruolo degli spazi pubblici urbani in una città come Bologna e della crisi finanziaria e politica che stiamo vivendo e dei possibili modi per uscirne. Inoltre il 30 settembre nei locali di Bartleby ci sarà una notte bianca letteraria nella quale per tutta la notte (da mezzanotte alle 8 del mattina) si alterneranno reading, performances teatrali e videoproiezioni, per finire con un concerto di musica classica di Concordanze”.

Il senso di questa tre giorni “è quello di aprire Bartleby alla città, mostrare come Bartleby sia un posto in cui si produce cultura e sapere quotidianamente. Riteniamo importante che una realtà come Bartleby possa continuare a lavorare con continuità ai suoi progetti, che riguardano la riflessione politica e la produzione artistica e culturale, in quanto questi rappresentano a nostro parere una grande ricchezza per la città di Bologna”.

> Programma:

28 settembre h.21, @Bartleby:
Assemblea sugli spazi pubblici urbani e a seguire Alive dj set

29 settembre h.19, @Via Zamboni 38
“Grammatica della crisi”
Dibattito verso il 15 ottobre con Sandro Mezzadra e Marco Silvestri

a seguire Default Party

h 22.30 ornaments – instrumental drone suites

h 23.30 eveline – psychedelic rock

dance floor zingabeat vs philfunk – afro funk dubstep and more

30 settembre h.00-08, @Bartleby:
“I WOULD PREFER NIGHT TOO”
Notte bianca letteraria, da mezzanotte alle 8 del mattino, con Wu Ming, Compagnia fantasma, Aria in testa, Andrea Tarabbia, Giorgio Fontana, Marco Rossari, Giovanni Succi, Bootsmap, Nuccini, Eva Geatti, Fiorenza Menni, Angelo Adamo e per finire… Concordanze e colazione!

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati