Assemblea “Noi no debito”


Mercoledì 14 dicembre’011 alle 20,30 al caffè teatro “Costa Reno” di via Azzogardino 48. “Costruiamo insieme l’assemblea del 17 dicembre a Roma e la campagna nazionale del movimento”.

09 dicembre 2011 - 11:47

Contro il governo delle banche e i diktat della BCE:

IL DEBITO NON LO PAGHIAMO!

Assemblea pubblica
Mercoledì 14 dicembre
ore 20.30

Caffè teatro “Costa Reno” – Via Azzogardino 48 – Bologna

Il governo Berlusconi è ormai alle spalle, ma il governo che lo ha
sostituito non si preannuncia certo migliore. Il nuovo premier Monti e la
sua squadra di “tecnici” si sono infatti dati come programma la lettera
diktat della BCE; cioè un programma di ristrutturazione economica che impone
al nostro Paese il pagamento del debito pubblico tramite la distruzione di
quel che rimane dello stato sociale, l’aumento dell’età pensionabile, la
diminuzione dei salari legandoli alla produttività, la privatizzazione dei
beni comuni. E abbiamo visto, dalla prima bozza di manovra uscita in questi
giorni, come quell’equità tanto paventata sia in realtà solo uno slogan
privo di significato.

Il movimento Noi No Debito, nato il 1 ottobre, ha fin dall’inizio sostenuto
che un cambiamento reale delle condizioni sociali, fondato sull’uguaglianza
e sulla giustizia non può realizzarsi né con governi di centrodestra né con
quelli di centrosinistra, visto che ormai entrambi gli schieramenti hanno
accettato senza riserve le ricette neoliberiste di BCE e Fondo monetario.
Pertanto, abbiamo elaborato una piattaforma di 5 punti dai quali partire per
la creazione di un nuovo spazio politico e sociale alternativo al pensiero
unico:

1. Non pagare il debito, ma far pagare la crisi alle banche, agli
speculatori e ai ricchi;

2. No alle spese militari e a tutte le spese di guerra;

3. Giustizia nel mondo del lavoro, diritti per tutte e tutti, no
alla precarietà;

4. Difesa dei beni comuni contro la privatizzazione e come
alternativa al liberismo selvaggio;

5. Una democrazia reale in alternativa alle tecnocrazie imposte
dalla BCE.

A partire da questi 5 punti, il nostro obbiettivo è far nascere un movimento
politico e sociale che sappia opporsi con forza alle ricette neoliberiste
imposte al nostro paese, che sempre più portano all’aggressione dei diritti
e della democrazia sanciti dalla nostra Costituzione.

Costruiamo insieme l’assemblea del 17 dicembre a Roma e la campagna
nazionale del movimento!

Comitato No Debito Bologna

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati