Arrivano Trichet, Draghi, Visco e Squinzi, un’assemblea pubblica “perché l’opposizione sociale prenda parola”


Lunedì 10 settembre’012 alle 20 in Sala Benjamin, via del Pratello 53. L’economista francese ed ex presidente Bce riceverà dall’ateneo il lunedì successivo una laurea honoris causa.

05 settembre 2012 - 17:30

TRICHET A BOLOGNA; NO GRAZIE!

Il 17 Settembre l’Università di Bologna consegnerà una laurea “honoris causa” a Jean-Claude Trichet, ex presidente della Banca Centrale Europea, estensore materiale e firmatario – assieme al suo successore Mario Draghi – della ormai “famosa” lettera del 2011 in cui si ordinava all’Italia (e non solo) di attuare una politica di austerity, sacrifici, privatizzazioni e cancellazione dei diritti per restare in Europa.

Alla cerimonia sono stati invitati anche Mario Draghi, il presidente della Banca d’Italia Visco, alcuni degli attuali ministri economici, i Presidenti di Confindustria e Giovani Industriali, i presidenti di tutte le banche e intermediari finanziari emiliano-romagnoli e i rappresentanti dei principali gruppi bancari italiani. Si tratterà di una grande “festa” dei rappresentanti del capitalismo finanziario, responsabile della crisi che stanno cercando di farci pagare in tutta Europa.

NOI NON CI STIAMO!

PER FARE DEL 17 SETTEMBRE UNA GIORNATA DI MOBILITAZIONI E SCIOPERI CONTRO LE POLITICHE DEI GOVERNI EUROPEI DI SACRIFICI, AUSTERITA’ E CANCELLAZIONE DEI DIRITTI!

PERCHE’ L’OPPOSIZIONE SOCIALE PRENDA PAROLA!

PER COSTRUIRE UNO SPAZIO PUBBLICO APERTO A TUTT@ CHE DECIDA LE INIZIATIVE!

CONTRO LE POLITICHE NEO-LIBERISTE IMPERSONATE ANCHE DA TRICHET!

TRICHET NON SEI GRADITO! NOI LA CRISI NON LA PAGHIAMO!

Invitiamo tutte e tutti – singol@, comitati e realtà organizzate – a partecipare all’ASSEMBLEA NO TRICHET che si terrà LUNEDI’ 10 SETTEMBRE ALLE ORE 20 C/O LA SALA BENJAMIN IN VIA DEL PRATELLO 53 (l’assemblea terminerà alle ore 23)

Compagne/i di varie realtà cittadine contro Trichet

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati