Area ex-Sabiem, troppo inquinata per farne case e parchi


Il comune commissariato scova uno studio ambientale di sette anni fa, rivelando che i progetti della ex Giunta Delbono erano irrealizzabili

04 aprile 2010 - 16:47

Niente appartamenti né verde pubblico sull’area delle ex fonderie Sabiem di via Emilia Ponente. I valori di idrocarburi nel suolo rilevati in uno studio di impatto ambientale effettuato nel 2003 sono infatti superiori ai limiti di legge per questo genere di utilizzo, ma non per destinazioni industriali e commerciali. Sono dati forniti dal subcommissario Michele Formiglio a Vito Totire, coordinatore del gruppo di auto-aiuto ‘Roberto Battelli’, e da questi resi noti sabato.

Come si spiega allora la Giunta Delbono, solo tre mesi fa, aveva stabilito di far partire un laboratorio di urbanistica partecipata per consultare i residenti, nell’intento di realizzare 200 appartamenti, spazi aggregativi e per le attivita’ sportive, verde pubblico?

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati