Adama è libera
“Colpita prima da un uomo, poi dalle istituzioni”


.

25 novembre 2011 - 11:10

Dopo l’appello diffuso da Migranda e Trama di Terre nella Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, Adama è stata finalmente liberata: “Ma ora s’impone una presa di parola“.  Adama era rinchiusa nel CIE di Bologna dal 26 agosto, quando chiamò i carabinieri di Forlì dopo essere stata derubata, picchiata, stuprata e ferita alla gola con un coltello dal suo ex-compagno. Nel corso della mobilitazione per la sua liberazione era stato chiesto un permesso umanitario con la raccolta di centinaia di firme in pochi giorni.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati