Apparizione di Santa Insolvenza verso il #GlobalMay1st [foto+audio]


La protettrice dei precari e degli insolventi passa in processione davanti agli esercizi commerciali che il Primo maggio saranno aperti, lanciando l’appuntamento di martedì alle 9 davanti alla Pam di via Marconi. Comunicato, foto e audio.

28 aprile 2012 - 18:14

> Leggi la nota degli insolventi:

Oggi nuova apparizione di Santa Insolvenza, questa volta di fronte alla Pam di via Marconi e poi lungo tutte le vie dello shopping cittadino. Zara, Coin, Ovs, Feltrinelli, Intimissimi, Bata, Terranova, Jennyfer, Sisley, Fini, Tezenis, Foot Locker: tutti negozi che assieme alla Pam hanno deciso di restare aperti il Primo maggio, festa dei lavoratori e giornata in cui innazitutto non si lavora. Invece i lavoratori e le lavoratrici di questi e molti altri negozi del centro saranno costretti a vivere quel giorno di festa come tutti gli altri: ricattati e costretti al lavoro a causa della loro precarietà e del loro bisogno di reddito.  O vogliamo davvero credere che qualcuno abbia piacere a lavorare il Primo maggio?

Per questo il Primo maggio alle 9 saremo di fronte alla Pam di via Marconi, che oggi si fa pubblicità facendo lavorare gli studenti di domenica, domani sfrutterà tutti i propri dipendenti imponendo straordinari e aperture festive pagate quattro lire. Per questo invitiamo tutti a partecipare al nostro Primo maggio precario, prima tappa di quello che abbiamo voluto chiamare #GlobalMay: un maggio che anche a Bologna sappia parlare il linguaggio delle lotte globali contro la precarietà, contro la macelleria sociale del governo Monti e la riforma del lavoro Fornero. Per la difesa dei beni comuni, per i diritti sociali e per il reddito incondizionato.

> Ascolta le interviste realizzate durante la processione:

> Guarda le foto dell’iniziativa:

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati