Al Cie su materassi di fortuna


Da dieci giorni circa 20 persone recluse nel Cie di via Mattei dormono su dei materassi per terra. Lo afferma il garante dei diritti dei reclusi Desi Bruno. Ripubblichiamo dal sito di Radio Città del Capo.

09 giugno 2010 - 16:58

(dal sito di Città del Capo Radio Metropolitana)

Una ventina di persone richiuse nel Centro di indentificazione ed espulsione di via Mattei non ha più un posto letto ed è costretta a dormire in giacigli di fortuna sistemati nelle aree ricreative del centro.  La denuncia è della Garante dei diritti delle persone private e della libertà personale Desi Bruno.

La situazione si perpetua da circa 10 giorni dopo l’incendio appiccato da alcuni reclusi che ha distrutto 5 camerate della zona maschile per un totale di 25 posti letto.

“Una ventina di uomini che dormivano in questi alloggi distrutti sono sistemati nelle aree ricreative del centro e ogni notte dormono con dei materassi poggiati per terra; inoltre non si sa quando queste camerate verranno ricostruite” ha detto la Garante ai nostri microfoni.

L’affermazione della Bruno è stata smentita dalla direttrice del Cie Anna Maria Lombardo e dal Capo di gabinetto della Prefettura Angelo Sidoti. Secondo la direttrce del Cie i reclusi sarebbero assistiti di tutto e non dormirebbero in giacigli di fortuna. Secondo Sidoti, invece, le persone che dormivano nei posti letto distrutti avrebbero dormito nelle aree ricreative solo per pochi giorni e ora sarebbero stati ricollocati in altri posti letto vuoti.

Attualmente il Cie di Bologna ospita circa un’ottantina di persone a fronte di una capacità massima di 95 persone.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati