Concerto nazirock annullato, ma tre arresti


Antifascisti in piazza contro il concerto nazirock annunciato in via Riva Reno, proprio nel quarantesimo anniversario della strage di piazza Fontana. Sette fermi dopo un parapiglia in via Marconi, rilasciati gli altri quattro.

12 dicembre 2009 - 23:53

00,10
Sono stati rilasciati quattro dei sette manifestanti fermati. Gli altri tre, trattenuti, compariranno lunedì davanti al giudice per l’udienza di convalida o il processo per direttissima. Lesioni e resistenza a pubblico ufficiale le ipotesi di reato.

21,20
Sale a sette il numero dei manifestanti che sarebbero stati fermati dalla polizia. Altri cinque, infatti, sono stati rintracciati lungo via Indipendenza e caricati su un cellulare.

20,40
Sembrerebbe confermato l’annullamento del concerto nazirock in via Riva di Reno. Intanto il corteo improvvisato ha percorso via Marconi (con lancio di oggetti verso alcune banche) arrivando all’incrocio con via Ugo Bassi: lì intervento della polizia dopo lo scoppio di un grosso petardo e il corteo si è sparpagliato. Ci sarebbero due manifestanti fermati.

20,10
Terminato il fronteggiamento con le forze dell’ordine, il presidio si è sciolto e una parte dei manifestanti (tra cori e numerosi petardi) ha deciso di muoversi in corteo verso via delle Lame.

19,45
Sono circa 150 gli antifascisti che si sono ritrovati all’angolo tra piazza Azzarita e via Riva di Reno per contrastare il concerto nazirock organizzato in un club/sede neofascista in quella strada. Il presidio, come annunciato all’impianto, ha deciso di avanzare verso il luogo del concerto ed è cominciato un fronteggiamento a breve distanza con i cordoni delle forze dell’ordine.

Intanto, una quindicina di neofascisti sono stati avvistati all’esterno del locale. Tra i partecipanti al presidio antifascista, però, gira voce che il concerto dei “Nessuna Resa” sia stato annullato.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati