Acqua, contro Hera 800 famiglie e il 2 giugno in piazza a Roma [info pullman]


Prosegue la raccolta di reclami per eliminare la remunerazione del capitale investito dalle bollette: “Presto le prime autoriduzioni”. Sabato 2 giugno’012 manifestazione nazionale nella capitale.

24 maggio 2012 - 14:43

Salgono a 800 le famiglie bolognesi coinvolte nella campagna “Il mio voto va rispettato”, promossa dal comitato Acqua bene comune per costringere Hera ad eliminare dalle bollette la quota relativa alla remunerazione del capitale investito. Dopo la prima consegna avvenuta un mese fa, questa mattina un gruppo di attivisti del comitato si è presentato nuovamente allo sportello clienti della multiutility, in viale Berti Pichat, per portare la seconda tranche di reclami e istanze di rimborso. “Oggi ne consegniamo altri 100, cosi’ raggiungiamo quota 200 ed un totale di 800 famiglie coinvolte in due mesi- spiegano dal comitato- considerando che molti ricorsi sono condominiali e quindi arrivano a riguardare anche 30 o 40 nuclei”.

Il comitato e’ intenzionato a continuare con la raccolta dei reclami e “a breve cominceranno anche le autoriduzioni del 20% sulla bolletta- annunciano gli attivisti- cioe’ man mano che alle famiglie coinvolte arriveranno i bollettini da pagare”.

Intanto, anche il comitato bolognese si appresta a partecipare alla manifestazione nazionale che il Forum italiano dei movimenti per l’acqua organizza per il 2 giugno a Roma. Per prenotare un posto sui pullman organizzati dal comitato si può telefonare a questi numeri: 3357307499, 3774823271, 3774771909, 3927852039.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati