A volte ritornano: “La vostra crisi non la paghiamo” riappare in via Zamboni [foto]


Cancellato ad agosto, il murale è tornato al suo posto in barba alla crociata anti-graffiti. Con un interessante particolare in più.

14 ottobre 2010 - 14:22

graffitiIl muro esterno della facoltà di Lettere e filosofia, in via Zamboni 38, torna ad urlare “La vostra crisi non la paghiamo”. Dopo la “Reclaim the streets” promossa ieri sera dal Cua, infatti, stamattina la zona universitaria si è risvegliata con una piacevole sorpresa: lo slogan che ha contraddistinto il movimento dell’Onda, infatti, è tornata al suo posto.

Immag0518La prima volta il murale era apparso nell’ottobre 2008. Nel giugno 2010 aveva resistito all’ennesima “pulizia” dei muri della zona universitaria.

Infine, lo scorso agosto, la lunga mano della tragicomica campagna anti-graffiti che da mesi imperversa in città l’aveva coperto.

Oggi, però, quel muro torna a parlare com’è giusto che parli. Testimoniando al contempo che gli studenti dell’ateneo bolognese non si arrendono di fronte alle vecchie e nuove devastazioni firmate dal Governo e che la crociata contro i writers è un’operazione politica buona per l’avanspettacolo.

Immag0521Immag0519

.

Immag0517

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati