A rischio il posto di sette mediatori culturali


Lavorano nei Centri per l’impiego della Provincia, ma rischiano di perdere l’impiego nel cambio di appalto. La Cub: “Rispettare il contratto nazionale”.

02 ottobre 2012 - 11:18

Posto a rischio per sette dipendenti della coop Esoxena che ricoprono ruoli di mediatori culturali nei centri per l’impiego della Provincia di Bologna. Infatti Esoxena ha perso il contratto d’appalto a favore del consorzio di coop sociali Winner che, in base a quanto segnala la Cub,  non avrebbe intenzione di riassumere i sette lavoratori.

In una nota del sindacato si legge: “Winner sostiene che e’ modificato l’oggetto dell’appalto” e quindi non avrebbe l’obbligo di riassunzione automatica. Ma il sindacato di base replica: “Siamo certi che nulla si e’ modificato nel merito del progetto, nelle risorse economiche, e dunque nemmeno nell’oggetto dell’appalto”. Percio’, il sindacato chiede che “vengano applicate le procedure di passaggio automatico dei lavoratori” da Esoxena a Winner, “cosi’ come definito dal contratto nazionale e dalle normative vigenti”.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati