Otto anni fa la morte sul lavoro di Reuf, ucciso tre volte


.

21 marzo 2010 - 13:39

E’ stato ucciso tre volte. Morì otto anni fa in un cantiere all’opera in un’area dell’Università. Sepolto vivo. Si chiamava Reuf Islamaj, era un giovane operaio albanese. Lavorava in nero. La magistratura ha chiarito che si trattò di un omicidio colposo. Un omicidio per il quale la famiglia di Reuf ha ricevuto solo un misero risarcimento. A distanza di otto anni quello della sicurezza sul lavoro continua ad essere un dramma quotidiano. E sulla morte di Reuf regna il silenzio.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati