Bloccato tutto! 15.000 persone in piazza, invasa l’autostrada. Cariche e feriti in stazione [aggiornamenti in diretta+audio+foto aggiornate]


Universitari e medi assieme per bloccare il ddl Gelmini. Il corteo unitario raggiunge l’autostrada per bloccare lo svincolo. Scontri in stazione. Segui gli aggiornamenti in diretta.

30 novembre 2010 - 11:52

Straordinaria giornata di lotta quella che ha visto oggi protagonisti studenti universitari, medi e ricercatori che in circa 15.000  si sono ritrovati in piazza Verdi per partecipare alla mobilitazione contro il ddl Gelmini.  Dopo essere stati raggiunti dagli studenti medi, che già da alle 10 di questa mattina stanno bloccando il centro della città con un partecipato corteo, il presidio in piazza Verdi si è trasformato  in una manifestazione che ha attraversato la città e  bloccato  il traffico autostradale sulla A1. A seguire, il corteo si è diretto verso la stazione dove un ingente  dispiegamento di forze dell’ordine ne ha impedito l’ingresso, caricando violentemente più volte gli studenti. Il bilancio è di alcuni feriti, tra cui una ragazza portata via in ambulanza per una frattura alla gamba, e tre fermati, subito rilasciati.  Il corteo ha poi proseguito verso il centro e si è concluso al 38 occupato dove si svolgerà una assemblea per discutere le prossime iniziative di mobilitazione.

> Guarda le foto della giornata:
.

.

.

autostrada

> Ascolta  il racconto  del blocco autostradale e delle cariche in diretta dal nostro redattore per Radio Onda d’Urto :

[powerpress url=”http://www.zic.it/wp-content/uploads/cariche-Bologna.mp3″]

> Ore 16:00

Il corteo è rientrato in zona universitaria attraverso via Zamboni e al grido di “Non finisce qui”, ha raggiunto il 38 occupato dove si terrà una assemblea. Il corteo dovrebbe quindi essersi concluso.

> Ore 15:50

Il corteo dopo via Ugo Bassi invece di girare verso la Prefettura sta proseguendo su via Rizzoli. Intanto Da un primo bilancio degli scontri si parla di alcuni ragazzi feriti, tra cui una ragazza portata via in barella da un’ambulanza (forse con una gamba rotta) caduta a terra durante la carica delle forze dell’ordine. Almeno tre ragazzi sono stati trattenuti e identificati, per poi essere rilasciati subito dopo.

> Ore 15:25

I manifestanti stanno  proseguendo su via Marconi e hanno  annunciato al megafono la volontà di raggiungere la Prefettura

> Ore 15:15

Il corteo dopo le cariche in stazione si è ricompattato e  ha lasciato  piazzale Medaglie  d’oro per dirigersi su via Amendola e tornare verso il centro

> Ore 15:10

Rilasciati i due fermati mentre un’ambulanza è giunta sul posto per medicare alcuni ragazzi feriti dalle forze dell’ordine.

> Ore 14:5o

La testa del corteo ha raggiunto il piazzale della stazione centrale. Ingente lo schieramento di forze dell’ordine, davanti all’ingresso cinque camionette e circa 50 agenti in assetto antisommossa. Dal corteo lancio di pomodori, uova, vernice, ombrelli  contro le forze dell’ordine che reagiscono con successive  cariche brevi ma violente. Almeno due ragazzi fermati e alcuni feriti.

>Ore 14:40

Ritornati verso il centro il corteo ha attraversato il ponte Matteotti e si sta dirigendo verso lo scalo ferroviario bolognese al grido di “Stazione! Stazione!”. La stazione in questo momento è completamente bloccata e circondata dalle forze dell’ordine che in assetto antisommossa hanno bloccato tutti gli accessi.

> Ore 13:45

Terminato anche il blocco della tangenziale gli studenti hanno imboccato via di Corticella per tornare nel centro città urlando slogan contro il Governo (“Dimissioni”).

> Ore 13:3o

Continuano i blocchi, dall’autostrada gli studenti sono passati alla tangenziale inneggiando allo sciopero generale. Dal sound sistem gli organizzatori dichiarano “siamo 15.000”.

> Ore 13:15

Nonostante la fine del blocco il corteo non ha nessuna intenzione di fermarsi, al grido di “Andiamo dove ci pare!” annunciano che questo “è solo l’inizio”.

> Ore 13:o5

Il corteo sta terminando il blocco autostradale, dirigendosi verso lo svincolo in unscita di Bologna Arcoveggio per proseguire il corteo in città.

>Ore 12:55

Il corteo sta proseguendo lungo l’autostrada. Molti automobilisti e autotrasportatori bloccati stanno esprimendo la loro solidarietà ai manifestanti.

> Ore 12:40

Continua il blocco dell’autostrada in direzione Padova, si sta formando una lunga coda di macchine.

> Ore 12:30

Il corteo è entrato in autostrada superando il casello e bloccando quindi il traffico.  Al momento sono presenti solo poche macchine della polizia stradale e la digos.

> Ore 12:20

Il corteo passando dal viale della Fiera e da viale Europa ha raggiunto  l’ingresso dell’autostrada di Bologna Fiera con l’obbiettivo di bloccare lo svincolo.

> Ore 12:10

Il corteo , ormai formato da circa 10.000 persone prosegue di corsa su viale Aldo Moro evidentemente con  l’obiettivo ben preciso di bloccare qualche punto centarle della città.

> Ore 12:00

Il corteo rosegue su via Stalingrado verso la periferia della città.  Mentre il corteo sfila la stazione ferroviaria nella mattinata e’ stata completamente blindata: non solo e’ presidiata da un ingente schieramento di forze dell’ordine, ma tutti gli ingressi tranne uno (nell’atrio centrale) sono stati chiusi con catene e lucchetti. Evidentemente questa viene sottolineata come una vittoria: “Anche oggi abbiamo bloccato la stazione”.

> Ore 11:55

Dai viali il corteo si è diretto di corsa verso il ponte Stalingrado.

> Ore 11:40

Al momento da via  Zamboni il corteo si è riversato sui viale Berti Pichat a passo  molto svelto. Alla testa del corteo lo striscione “Blocchiamo il ddl Gelmini, blocchiamo tutto”. Da segnalare l’azione del colletivo Spazio Sociale che nella mattinata ha sanzionato con chili di letame l’ingresso della sede del Pdl con  lo slogan “Questo è il risultato del Governo Berlusconi”.


Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati