“1 maggio degli inquilini resistenti”, mentre il Pd condanna l’occupazione di via Legnano


Domani pranzo popolare alle ex scuole occupate, il Pd invece volantinerà contro gli occupanti. Solidarietà dal collettivo Aula 1 per lo sgombero della tendopoli.

30 aprile 2010 - 21:00

In occasione del 1° maggio Asia-Rdb e BolognaPrendeCasa invitano ad un pranzo popolare, domani alle 12.30, alle ex scuole Mazzini occupate di via legnano, nel quartiere Borgo Panigale. Lo scopo è raccogliere fondi per sostenere l’occupazione: a questo proposito gli occupanti fanno sapere che in via Legnano c’è bisogno di materassi, frigo, cucine, coperte.

Intanto, il Pd bolognese condanna l’occupazione facendo suonare il solito disco rotto e si prepara a festeggiare il 1° maggio distribuendo in zona un volantino contro gli occupanti: “I problemi delle persone non si risolvono con occupazioni strumentali, anzi questi comportamenti finiscono solo per acuire i problemi e strumentalizzare le persone che davvero hanno bisogno, dando vita ad una guerra fra poveri”. In quella scuola deve essere trasferita una biblioteca, spiega il Pd: chissà perchè, però, per l’ennesima volta dopo l’occupazione di uno spazio in disuso salta fuori il famoso “progetto” già pronto che però tarda a concretizzarsi…

Dopo lo sgombero della tendopoli di piazza Liber Paradisus arriva invece la solidarietà agli inquilini resistenti da parte del collettivo Aula 1:

“Le compagne e i compagni del collettivo Aula 1 esprimono massima solidarietà agli inquilini resistenti di piazza liber paradisus  raggiunti dall’ordinanza di sgombero,unico provvedimento che le Istituzioni hanno
dimostrato di saper adottare a fronte dell’emergenza abitativa. Le azioni
sorde e violente del potere date in risposta a legittime istanze di giustizia e uguaglianza sociale, radicalizzano in noi tutti la consapevolezza che l’unica garanzia di cambiamento passa per la riappropriazione della cosa pubblica. Ed è per questo che la pratica delle occupazioni è la giusta forma di resistenza di chi non ha intenzione di subire lo sciacallaggio che banchieri, politici e speculatori immobiliari continuano a perpetuare.Al fianco degli inquilini resistenti in lotta, verso la conquista di tutto quello che ci spetta!”.

Collettivo Aula1-Giurisprudenza

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati